Pubblicato in: gio, mar 20th, 2014

Pensionati Inps: disponibile online il Cud

Tutti i pensionati Inps che siano in possesso di un Pin rilasciato dall’Istituto Previdenziale stanno ricevendo in questi giorni una mail con cui vengono messi a conoscenza della disponibilità del proprio Cud, prelevabile online via internet. Infatti, la “legge di stabilità” emanata lo scorso anno ha previsto che le pubbliche amministrazione utilizzino il canale telematico per l’invio di comunicazioni e certificazioni al cittadino, allo scopo di abbattere tempi e costi di consegna. Anche nel 2014, quindi, l’Inps rende disponibile in modalità telematica il Cud (Certificazione Unica dei redditi da lavoro Dipendente, pensione ed assimilati), come peraltro chiarito da una recente circolare dello stesso ente previdenziale.

Il pensionato – o l’assicurato, se titolare di prestazioni non pensionistiche – può visualizzare e stampare il proprio Cud direttamente dal sito istituzionale www.inps.it, seguendo il percorso Servizi al cittadino > (inserimento codice identificativo Pin) > Fascicolo previdenziale per il cittadino. Chi non fosse ancora in possesso del Pin può farne richiesta direttamente online, sullo stesso sito www.inps.it (Servizi Online > Il Pin online > Richiedi Pin).

cud

È anche possibile richiederlo tramite il Contact Center integrato, chiamando il numero 803164, gratuito da rete fissa, senza prefisso da tutta Italia. Chi vuole usare il cellulare deve invece formare il numero 06.164.164, a pagamento secondo le tariffe applicate dal proprio gestore telefoni- co. Infine, se si ha particolare urgenza, basta recarsi presso una qualsiasi Agenzia territoriale dell’Inps per ottenere subito – esibendo un documento di identità valido e sottoscrivendo la relativa richiesta – un Pin già “dispositivo”, perché rilasciato attraverso il riconoscimento personale del richiedente, effettuato dal funzionario Inps. Agli utenti dell’Ente in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata noto all’Inps, il Cud viene invece recapitato direttamente – senza necessità di richiesta o di consultazione – nella corrispondente casella Pec.

Ma chi non ha dimestichezza con l’elettronica o con l’informatica non è comunque tagliato fuori: può avere una copia cartacea del proprio Cud recandosi presso uno degli sportelli veloci presenti presso tutte le Agenzie Inps sul territorio (in provincia di Lecce, oltre al capoluogo, Campi Salentina, Casarano, Galatina, Gallipoli, Maglie, Nardò e Tricase). Si tratta di una rilevante opportunità soprattutto per i titolari di prestazioni ex Inpdap ed ex Enpals, finora costretti a rivolgersi da tutta la provincia a Lecce oppure addirittura, per l’ex Enpals, a Bari. Infine, tra i numerosi altri canali, per ottenere il Cud i cittadini possono rivolgersi e dare mandato ad un Caf, il Centro di assistenza fiscale o ad altri intermediari abilitati. Il mandato conferito dal cittadino insieme alla fotocopia del documento del richiedente dovranno essere conservati ed esibiti a richiesta dell’Inps. Con un piccolo costo, il Cud è anche disponibile presso tutti gli uffici postali.

Antonio Silvestri

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Ulrike scrive:

    Salve mi occorre un modulo del cud grazie

Lascia un commento

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Gli articoli più letti

MEDIA CATTOLICI

mons. Domenico D'Ambrosio
Discorsi e documenti
Discorsi e Documenti
I MEDIA AL SERVIZIO
SIR Servizio Informazione Religiosa
Osservatore Romano
Quotidiano Avvenire
Famiglia Cristiana On Line
Famiglia Cristiana On Line
Istituto Superiore di Scienze Religiose
Caritas Diocesana di Lecce
Caritas Diocesana di Lecce