Pubblicato in: dom, dic 20th, 2015

Il senso della Festa… Tra i pupi del Presepe

Il sorriso illumina i nostri occhi quando contempliamo il Bambino e subito il cuore assapora un intimo frammento di felicità. L’Emanuele: il vocabolo abitare si rapporta in modo nuovo al Natale. Nel Bambino di Betlem Dio è venuto a dimorare con noi, donando a tutti intensa gioia e nello stesso tempo elevando l’umanità al di sopra delle sue stesse esigenze di piena realizzazione.

bambinello

In questo conte­sto, il Natale è un grazioso e coinvol­gente evento che racconta tradizioni, culture, aspirazioni di bontà e pace. Quest’anno, tra i personaggi idealmen­te presenti nel presepe cantando alla Vita dinanzi al Figlio, c’è pure, pellegri­na d’amore presso tanti piccoli africani uccisa recentemente, Rina Fossace­ca: perché in qualche modo può essere pure considerata rappresentante della nostra gente essendo stata inviata in Kenya da ForLife, associazione umani­taria fondata dal salentino Alessandro Carriero e sostenuta attivamente da moltissimi leccesi, e perché ha condivi­so la stessa abnegazione di numerosi volontari della nostra terra che ogni anno, in centinaia, si recano all’este­ro per attività umanitarie.  Del resto, se Natale significa festeggiare il Dio con noi, Francesco non ci ha detto in Uganda che Gesù è presente ovunque ci sia qualcuno che soffre? E non è stato ancora il Papa ad ammonirci che per l’Anno Santo dobbiamo ancor più ascoltare il grido dei poveri? Così, nel nostro cuore, accanto ai pastori che entrano nella Grotta, c’è la lunga e meravigliosa sequenza di tanta gente che, nel segno della gratuità, s’impegna ad alleviare le tante forme di disagio sociale, culturale, ambientale, promuovendo l’inclusione degli ultimi e la fraternità.

20

Arricchendo così i propri atteggiamenti di vita, i riferimenti valo­riali e i comportamenti per ricomporre e rinvigorire relazioni sociali frantumate, donando tempo, servizi ed energie nel realizzare i propri doveri sociali, sacri­ficando le proprie risorse a favore del bene comune. “Il Natale dei cristiani non è soltanto una ricorrenza, ma un evento che si rinnova e che richiama l’umanità al senso del proprio rapporto con il mondo e con la storia”, ha scritto recentemente il presidente Mattarella inaugurando al Quirinale una mostra delle regioni sulla Natività. Gesù continua a incarnarsi. La Miseri­cordia continua a perdonare, a ri-cre­arci, a dare vita a una nuova umanità. Per la rinascita di ciascuno di noi, della nostra comunità, del mondo intero. 

Adolfo Putignano

Lascia un commento

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Gli articoli più letti

MEDIA CATTOLICI

mons. Domenico D'Ambrosio
Discorsi e documenti
Discorsi e Documenti
I MEDIA AL SERVIZIO
SIR Servizio Informazione Religiosa
Osservatore Romano
Quotidiano Avvenire
Famiglia Cristiana On Line
Famiglia Cristiana On Line
Istituto Superiore di Scienze Religiose
Caritas Diocesana di Lecce
Caritas Diocesana di Lecce