Pubblicato in: ven, dic 11th, 2015

Il nuovo è possibile… Con la forza dell’amore

Un anno per aprire i cuori alla fiducia, generare speran­za, coinvolgere nel segno dell’amore corresponsabile. Nella certezza che nel cuore di ogni uomo c’è almeno una briciola di bontà e che possiamo sentire di es­sere tutti, proprio tutti, radicati all’interno di quell’umanità, che, oltre alle negatività, sa costru­ire ogni giorno meravigliose realtà positive, raccontando alle nuove generazioni quoti­diani eventi di autentica nobiltà d’animo.

giubileo

Proprio nell’attuale situazione, come cittadini, dobbiamo raccogliere la sfida di continuare a coltivare la certezza che è sempre pos­sibile mettere assieme e far prevalere quella parte del cuore che, superando l’odio, sa costruire condivisione di valori, interventi di solidarietà, ponti di diritti rispettati, a cominciare da quello della Vita e della dignità di ciascuno. Ecco l’opportunità del Giubileo per noi battezzati, la profezia della misericordia da proporre con il nostro impegno eccle­siale nelle diverse realtà civili. Certo, rimaniamo a disagio verso chi, in risposta ai crudeli attentati di Parigi, tenta di ra­dicalizzare l’odio, di fomentare sentimenti xenofobi e anti-islamici, di limitare in modo drastico le libertà fondamentali.

svimez

E, naturalmente, nel nome del­la giustizia, consideriamo non più concretamente rinviabile l’idea-progetto della tanto atte­sa integrazione interregionale. Anche perché i dati conferma­no che la forbice del divario tra le regioni italiane s’allarga. L’Istat e il rapporto Svimez dei giorni scorsi documentano l’aumento della povertà nel Me­ridione, in quanto sono sempre più negativi i conti dei consumi, della disoccupazione e del prodotto interno lordo, che non solo non cammina con i ritmi del Nord, ma avanza sempre più lungo percorsi di crescenti negatività.  E rimaniamo quasi meravigliati dinanzi a chi, nel nome dell’au­tentico laicismo, di fatto errata idea di laicità, cerca persino di far diventare problema la presenza del presepe nelle scuole…

000

È necessario, pertanto, realiz­zare le indicazioni del recente Sinodo ecclesiale impegnan­doci per una “Chiesa in uscita” con l’obiettivo di percorrere le vie di un nuovo umanesimo animato dalla tenerezza dell’a­more misericordioso e com­passionevole, per “rendere – secondo la nota espressione di Papa Francesco - più evidente la missione ecclesiale di esse­re testimoni della misericordia”, per vivere una fede che, forte “nell’incrollabile fiducia dell’a­more di Dio”, “sa radicarsi nella vita della gente”. E così non eludere l’ascolto del grido degli ultimi provocato dalle ferite di quanti invocano giustizia. Anno Santo: per essere più capaci di amare. Sapendoci già amati. 

Adolfo Putignano

Lascia un commento

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Gli articoli più letti

MEDIA CATTOLICI

mons. Domenico D'Ambrosio
Discorsi e documenti
Discorsi e Documenti
I MEDIA AL SERVIZIO
SIR Servizio Informazione Religiosa
Osservatore Romano
Quotidiano Avvenire
Famiglia Cristiana On Line
Famiglia Cristiana On Line
Istituto Superiore di Scienze Religiose
Caritas Diocesana di Lecce
Caritas Diocesana di Lecce